Esame di laurea: nuove modalità organizzative

A partire dall’appello di laurea del 19-23 marzo 2018 cambia la modalità organizzativa dell’esame per il conseguimento della laurea di primo livello (classi L-16/L-36, L-39/L-40 e 6, 15, 19 e 36).

Le discussioni avverranno, di norma, tutte il primo giorno dell’appello di fronte ad una commissione composta da tre docenti. I laureandi avranno a disposizione un massimo di dieci minuti per l’esposizione dei contenuti del proprio elaborato finale. La commissione valuterà il lavoro svolto dal candidato e l’esposizione, assegnando il punteggio secondo le modalità previste per il corso di studio di iscrizione e proponendo l’eventuale lode.

La proclamazione, e quindi il conseguimento della laurea, avverrà l’ultimo giorno dell’appello di fronte ad una commissione composta da almeno cinque docenti. Sarà questa commissione che definirà il voto di laurea, sulla base della carriera dello studente e del punteggio attribuito in sede di discussione.

Pur essendo pubbliche, le discussioni avverranno in spazi ristretti cui potranno accedere solo i laureandi coinvolti per cui raccomandiamo di far intervenire i parenti in occasione della cerimonia di proclamazione.