Intro
Scienze delle Pubbliche amministrazioni

Oggi si riafferma il ruolo centrale della Pubblica amministrazione come motore di sviluppo e catalizzatore della ripresa: la semplificazione dei processi e un massiccio investimento in capitale umano sono strumenti indispensabili per attenuare le disparità storiche del Paese, curare le ferite causate dalla pandemia e offrire risposte ai cittadini adeguate ai bisogni. Ci sono le premesse per una forte ripartenza del pubblico impiego: con la Legge di Bilancio 2021 saranno assunti oltre 50 mila nuovi dipendenti pubblici.

Rapporti
Rapporti con le imprese e con il territorio
  • Per garantire un rapporto continuativo con il territorio il corso di laurea è affiancato da un comitato di indirizzo, i cui componenti appartengono a varie realtà sul territorio, tra cui Regione Toscana, enti locali, società partecipate, ordini professionali.
  • Nell’offerta del corso di studi sono previsti seminari di esperti esterni, che consentono agli studenti di entrare in contatto con ambiti lavorativi di interesse.
  • Nel piano di studi è previsto un tirocinio curriculare obbligatorio presso enti pubblici o imprese del territorio ed è attiva una convenzione per l’anticipo del praticantato per la professione di Consulente del lavoro.
Sbocchi
Sbocchi professionali
  • Accesso a concorsi di tutte le istituzioni della Pubblica Amministrazione.
  • Non solo Pubblica Amministrazione in senso stretto, ma anche enti e società da questa controllate o che comunque con essa interagiscono, oltre che a imprese e ad organizzazioni no profit che operano in contesti di interesse pubblico.
  • Insegnamento: accesso alla classe di insegnamento A-46 - Scienze giuridico-economiche.
  • Accesso all’esame di stato per la professione di Consulente del lavoro, previo periodo di praticantato per il quale il corso di studi ha attivato una convenzione con gli ordini provinciali della Toscana e di La Spezia.
Punti di forza
Punti di forza

La laurea magistrale in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni di Unipi permette di approfondire la formazione economico-giuridica e di acquisire elevate competenze nel campo politico-istituzionale, con una preparazione multidisciplinare anche di tipo sociologico. Il piano di studi, rispetto ad altri corsi di laurea nella stessa classe, ha privilegiato l’attenzione alle politiche pubbliche (economiche, sociali ed ambientali) con particolare interesse alla sostenibilità e alla legislazione ambientale, all’organizzazione e legislazione del lavoro, alle politiche per l’integrità dell’amministrazione.

Gli studenti possono essere seguiti costantemente nel loro percorso di studi, grazie anche alla dimensione limitata delle classi. Hanno inoltre la possibilità di confrontarsi con docenti che hanno una importante reputazione di ricerca proprio sui temi centrali del corso di studi (dai temi della corruzione, alle politiche sociali, a quelle economiche e ambientali).