Bando di dottorato Scienze politiche a.a. 2018-2019

Sociologia, storia e cultura politica – 3 posti con borsa e 1 senza borsa.

1 – Cittadini e cittadinanze nella costruzione dello stato contemporaneo: profili storici, istituzionali, politici-filosofici:

Indicazioni per la presentazione del progetto:

progetti di ricerca riconducibili ai contenuti della declaratoria dei seguenti settori scientifico disciplinari: M-STO/04, SPS/01, SPS/02, SPS/03, SPS/04, SECS-P/12, SECS-P/04

2 – Le trasformazioni sociali nella società della conoscenza. Teorie, metodi e approcci:

Indicazioni per la presentazione del progetto:

progetti di ricerca riconducibili ai contenuti della declaratoria dei seguenti settori scientifico disciplinari: SPS/07, SPS/08, SPS/09, SPS/10, SPS/11, M-PSI/05.

Geopolitica – 1 posto con borsa e 1 posto senza borsa.

Indicazioni per la presentazione del progetto:

I progetti di ricerca devono riguardare lo studio dei problemi politico-economici e le forme di distribuzione ed esercizio del potere alla luce delle componenti geografiche, sia fisiche che umane, che si manifestano attraverso la politica estera degli Stati nazionali e delle Organizzazioni internazionali e sovranazionali. Particolare attenzione dovrebbe essere dedicata ai complessi rapporti tra processi interni agli Stati nazionali, iniziative delle Organizzazioni mondiali e regionali e sviluppo del più complessivo sistema di opportunità, scambi e condizionamenti a livello internazionale e transnazionale. Posto che il contesto globale è l’ineludibile cornice all’interno della quale collocare lo studio dei fenomeni oggetto di analisi, i progetti di ricerca devono prioritariamente riguardare processi, eventi, attività o politiche relativi all’area europea, euro-mediterranea e eurasiatica. L’analisi può assumere sia una prospettiva di medio-lungo periodo sia un’ottica più incentrata sulla realtà contemporanea.

I progetti di ricerca devono riguardare argomenti riconducibili ai contenuti della declaratoria dei seguenti settori scientifico disciplinari: M-STO/03, M-GGR/01, SPS/06 SPS/11, SPS/13.

Borsa riservata a detentori di titoli per l’accesso al dottorato conseguiti all’estero – 1 posto con borsa.

Indicazioni per la presentazione del progetto:

I progetti possono afferire a tutte e tre le linee di ricerca in cui si articola il dottorato.

I settori  scientifico disciplinari coinvolti sono: SPS/01, SPS/02, SPS/03, SPS/04, SPS/07, SPS/08, SPS/09, SPS/10, SECS-P/12, SECS-P/04, M-STO/04, M-PSI/05, SPS/11, SPS/06.

Borsa di studio “Giulio Regeni” – Attori e dinamiche nazionali e internazionali nei cambiamenti di regime politico in un mondo globalizzato – 1 posto con borsa per l’AA 2018/19

Indicazioni per la presentazione del progetto:

Da alcuni anni a questa parte, gli studi sull’evoluzione interna agli Stati e ai rispettivi regimi si sono dovuti sempre più misurare con un’analisi approfondita dei complessi nessi che legano la dimensione nazionale con le più ampie dinamiche regionali, interregionali, internazionali e transnazionali. L’altissimo grado di interdipendenza determinato dagli attuali processi di globalizzazione, infatti, tende a far sfumare qualsiasi rigida distinzione tra livelli di articolazione dei principali fenomeni politici, economici e sociali, rendendo necessario un approccio di carattere olistico e interdisciplinare. In questo contesto, la ricca letteratura sulle recenti rivoluzioni arabe, oltre a mettere a frutto i migliori risultati di questa prospettiva di analisi, ha spesso saputo introdurre elementi originali di studio e interpretazione; in particolare, la valorizzazione degli attori e dei fattori religiosi così come l’attenzione al funzionamento e alle organizzazioni della società civile hanno permesso di svelare i nuovi meccanismi di influenza che, complici le moderne tecnologie di informazione e di comunicazione, questi sono ormai in grado di esercitare sui regimi autoritari.

La borsa di dottorato intitolata alla memoria di Giulio Regeni è rivolta a progetti di ricerca dedicati all’approfondimento del complesso intreccio tra dinamiche nazionali, internazionali e transnazionali, nonché tra soggetti politici, sociali e religiosi, al fine di giungere a una migliore comprensione delle trasformazioni in atto in aree e Paesi di particolare criticità e instabilità. L’ambito geopolitico di ricerca potrà riguardare sia il Medio Oriente e il Nord Africa sia altre aree interessate da analoghi processi di transizione politico-istituzionale. Il programma di ricerca è particolarmente adatto a candidate e candidati con una preparazione in Geopolitica, Scienza della Politica, Storia Contemporanea e Storia delle Relazioni Internazionali.

I progetti di ricerca devono riguardare argomenti riconducibili ai contenuti della declaratoria dei seguenti settori scientifico disciplinari: M-STO/03, M-STO/04, M-GGR/01, SPS/06, SPS/11, SPS/13.

 

Ulteriori informazioni sono reperibili qui