Scienze delle pubbliche amministrazioni


Il corso di laurea magistrale in Scienze delle pubbliche amministrazioni fornisce una solida preparazione culturale e conoscenze multidisciplinari di carattere specialistico, funzionali alla comprensione dei meccanismi di funzionamento delle amministrazioni pubbliche, con particolare riguardo a quelle a vocazione territoriale e ai rapporti tra imprese e pubbliche amministrazioni. Il complesso delle attività formative proposte dal corso di studi prevede l’acquisizione di conoscenze nell’ambito dell’economia pubblica, dei metodi statistici e dell’economia applicata, riferite all’organizzazione di strutture complesse, private e pubbliche, ma anche dell’etica e della sociologia, con particolare riguardo ai profili della sociologia del lavoro e dell’organizzazione. Ciò consente di sviluppare competenze di sistema finalizzate a orientare i processi di decisione pubblica al perseguimento della loro legalità formale, al rispetto dei criteri di efficacia, efficienza ed economicità e del principio dello sviluppo sostenibile. La formazione specialistica comune è completata da una solida preparazione in ambito giuridico, con una particolare attenzione al diritto delle amministrazioni pubbliche e degli assetti complessivi di governo del territorio, ma anche con indispensabili elementi di apertura allo spazio giuridico europeo e alla comparazione giuridica. Lo studente può, inoltre, caratterizzare il piano di studi con conoscenze e competenze orientate a profili professionali specifici: analista delle politiche pubbliche, manager ambientale, consulente del lavoro e dell’organizzazione.