Iscrizione Corso di Laurea in Scienze del servizio sociale

Il corso è a numero programmato. Per l’anno accademico 2022/2023 i posti disponibili sono 150. La ragione dell’istituzione del numero programmato risiede nell’intento di garantire elevati standard di qualità a tutti gli studenti per la frequenza e svolgimento dei tirocini obbligatori (300 ore, pari a 12 CFU) presso Istituzioni ed Enti esterni, con cui viene stipulata un’apposita convenzione e tenendo conto anche della disponibilità delle aule (si vedano al riguardo gli artt. 2 e 3 della Legge 264/99).

Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale (Classe L-39) è necessario il possesso del titolo di Diploma di scuola media superiore di durata quinquennale o altro titolo di studio equipollente conseguito all’estero e riconosciuto idoneo, nonché titolo di Diploma di scuola media superiore di durata quadriennale e del relativo anno integrativo ovvero, ove non più attivo, del debito formativo assegnato.

Conoscenze richieste

È richiesto il possesso di una buona conoscenza della lingua italiana, di una preparazione culturale ad ampio spettro disciplinare, di una buona competenza logico-matematica e di una adeguata capacità di comprensione, sintesi ed esposizione, in forma scritta e orale, di testi complessi, come riportato nel link: https://www.cisiaonline.it/area-tematica-tolc- studi-umanistici/struttura-della-prova-e- syllabus-2/.

Modalità di ammissione

L’ammissione al corso di laurea è subordinata al superamento di un concorso che prevede la verifica delle conoscenze attraverso un test di valutazione, il TOLC-SU erogato dal Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso (CISIA), con tutte le modalità previste sul territorio nazionale (TOLC@CASA, TOLC cartaceo o informatizzato).

Formulazione della graduatoria di merito per l’ammissione al corso

La graduatoria di merito per l’ammissione al corso sarà determinata prevedendo un punteggio massimo di 60 punti così ripartiti:

  • 50 punti massimo in base all’esito del test TOLC-SU, erogato dal consorzio interuniversitarioCISIA;
  • 10 punti massimo, per il voto di

Saranno inclusi nelle graduatorie i candidati che nella prova avranno conseguito un punteggio minimo pari a 16 (il punteggio ottenuto nella sezione riguardante la lingua inglese non viene considerato).

Il punteggio è dunque calcolato sommando il risultato ottenuto nel TOLC-SU (escluso il punteggio ottenuto nella sezione riguardante la lingua inglese), al punteggio relativo al voto di maturità posseduto per il conseguimento del titolo, cui sarà assegnato un punteggio da 0 a 10 secondo la tabella seguente:

Punteggio attribuito per voto di maturità

Voto di maturità

Voto di maturità italianaconseguita prima dell’anno scolastico1998/99

10 punti

100 e lode e 100

60 e lode e 60

08 punti

95-99

57-59

06 punti

90-94

54-56

04 punti

80-89

48-53

02 punti

70-79

42-47

00 punti

60-69

36-41

 

Nel caso in cui l’esame di stato conclusivo della scuola secondaria di secondo grado:

  • preveda l’attribuzione di un voto non espresso in centesimi, lo stesso sarà convertito in centesimi sulla base del voto minimo e massimo;
  • preveda l’attribuzione di un giudizio, lo stesso sarà convertito in centesimi sulla base del giudizio minimo e massimo;
  • non preveda l’attribuzione di un voto o di un giudizio, il candidato dovrà inserire nella procedura on line di iscrizione al concorso la media delle valutazioni dell’ultimo anno di corso, che saranno poi convertite in centesimi. Per il calcolo della media dovranno essere considerate le sole materie valutate con un voto numerico.

Saranno ammessi al Corso di Studio i candidati che si saranno collocati in posizione utile nella graduatoria, compilata sulla base del punteggio complessivo riportato. In caso di parità di punteggio, prevarrà nell’ordine:

  1. il punteggio ottenuto nel test;
  2. l’età anagrafica della/del più

Sono previste distinte graduatorie di merito per cittadini comunitari e non comunitari legalmente soggiornanti in Italia, cittadini non comunitari non compresi nella legge n. 189/2002, art. 26 e studenti cinesi Progetto “Marco Polo”, secondo i contingenti indicati annualmente.

Gli idonei cittadini comunitari collocatisi in posizione utile in graduatoria potranno immatricolarsi al Corso di laurea fino alla copertura dei posti disponibili nei tempi e nei modi previsti dal bando.

“Subentri”

Al termine della procedura di ammissione i posti che risulteranno vacanti saranno messi a disposizione degli altri candidati per il subentro secondo l’ordine della graduatoria. È prevista una sola procedura di subentro.

I candidati non ammessi sono tenuti a seguire con attenzione la pubblicazione dei subentri.

Si precisa che il mancato rispetto della procedura e del pagamento entro i termini indicati nei relativi avvisi equivale a rinuncia. I posti che risulteranno vacanti saranno messi a disposizione degli altri candidati secondol’ordine della graduatoria.

“Ripescaggio”

Al termine della procedura dei subentri i posti eventualmente vacanti saranno messi a disposizione degli altri candidati per il ripescaggio. L’avviso di ripescaggio sarà pubblicato nella pagina web del corso.

I candidati collocati utilmente in graduatoria, che non abbiano rinunciato alla propria posizione nella prima assegnazione e nei subentri e che intendano concorrere per i posti vacanti, devono presentare la “domanda di ripescaggio” entro il termine indicato nell’avviso.

L’elenco degli ammessi, redatto in base all’ordine della graduatoria iniziale fra coloro che presentano domanda di ripescaggio, sarà pubblicato sul sito web di Ateneo.

La mancata presentazione della “domanda di ripescaggio” comporta la perdita definitiva del diritto a immatricolarsi.

Al momento della pubblicazione dell’elenco degli ammessi, inoltre, saranno resi noti i termini entro i quali i candidati ripescati dovranno perentoriamente immatricolarsi o, se già immatricolati, presentare “domanda di ripescaggio”.

Costituisce rinuncia la mancata immatricolazione nelle scadenze previste a seguito di ripescaggio.

Qualora dovessero risultare ulteriori posti vacanti, saranno pubblicati ulteriori avvisi con subentri dal ripescaggio; questi “scorrimenti” procedono fino a esaurimento della graduatoria o dei posti disponibili.

Precisazione sulla graduatoria degli studenti non comunitari non compresi nella legge n.189/2002, art. 26 e studenti cinesi Progetto Marco Polo, secondo i contingenti indicati annualmente

Qualora rimangano disponibili posti vacanti nella graduatoria dei cittadini di cui sopra, dopo aver esaurito l’elenco degli idonei, questi posti non attribuiti potranno essere utilizzati per ammettere eventuali idonei ancora presenti nella graduatoria dei cittadini comunitari.

Trasferimenti e passaggi di corso al primo anno

Trasferimenti da altro Ateneo

Le studentesse e gli studenti provenienti da altro       Ateneo, qualora risultino vincitori nella graduatoria di ammissione, entro il termine indicato per l’immatricolazione, dovranno:

  1. inoltrare la domanda di trasferimento all’Ateneo di provenienza secondo le modalità previste dallo stesso, presentando, a titolo di nulla osta da parte dell’Università di Pisa, l’avviso di pubblicazione dellagraduatoria;
  2. compilare la domanda di immatricolazione collegandosi al portale Alice e scegliere come tipologia di domanda “trasferimento in ingresso”. Inserire poi (1) la data di prima immatricolazione al Sistema Universitario (cioè quella relativa alla prima immatricolazione ad una Università italiana), (2) l’anno accademico di inizio dell’ultima carriera di provenienza e (3) allegare la dichiarazione sostitutiva di trasferimento in ingresso, debitamente compilata e sottoscritta;
  3. occorre poi effettuare il pagamento della prima rata di tasse e contributi entro il termine per l’immatricolazione previsto dal presente bando di ammissione o nel successivo avviso di subentro o di ripescaggio.

L’immatricolazione sarà perfezionata successivamente alla ricezione del foglio di congedo, inviato dall’Ateneo diprovenienza.

L’interessata/o riceverà una e-mail a conferma  dell’avvenuta iscrizione all’Università di Pisa.

La mancata presentazione della domanda di trasferimento nei termini indicati dal bando o dagli avvisi diriassegnazione costituisce rinuncia.

Passaggi di corso di studio (interni all’Ateneo)

Le studentesse e gli studenti già immatricolati a un altro corso dell’Ateneo di Pisa (di pari livello) risultati vincitori non devono procedere a una nuova immatricolazione online, ma entro il termine indicato per l’immatricolazione dovranno:

  1. accedere al portale https://gepaco.adm.unipi.it/;
  2. regolarizzare la propria posizione rispetto alle tasse universitarie qualora non vi abbiano già

N.B.: Tali passaggi (1) e (2) devono essere eseguiti entro la scadenza di immatricolazione indicata nel.  bando di ammissione o nel successivo avviso di subentro o di ripescaggio;

La mancata presentazione della domanda di passaggio nei termini indicati dal bando, dagli avvisi di subentro o di ripescaggio costituisce rinuncia.

Si precisa che questa procedura non si applica alle richieste di passaggio ad anni successivi al primo a seguito di abbreviazione di carriera, che  avvengono come specificato di seguito.

Trasferimenti e passaggi di corso ad anni successivi al primo

Per l’ammissione ad anni successivi al primo ci si attiene a una graduatoria di merito (che è distinta da quella per l’accesso al primo anno).

Accertata la disponibilità di posti nella graduatoria di merito, comunque resa  nota nel bando annuale di selezione, è possibile iscriversi al secondo o terzo anno di corso, in base al numero di crediti, alla media e all’età anagrafica.

Chi intenda partecipare a tale selezione dovrà comunque soddisfare i seguenti requisiti di merito:

  1. per l’ammissione al secondo anno: aver conseguito almeno 30 CFU valevoli per il corso distudio;
  2. per l’ammissione al terzo anno: aver conseguito almeno 90 CFU valevoli per il corso di

A parità di crediti valevoli per il corso di studio si terrà conto della media ponderata delle votazioni riportate in sededi esame e in caso di ulteriore parità, verrà considerata la minore età anagrafica1. L’iscrizione avverrà fino al  completamento dei posti disponibili.

Informazioni relative al test di ingresso (iscrizione e calendario)

Le informazioni relative al bando di concorso per l’ammissione sono disponibili qui.

Le indicazioni riguardanti le modalità di iscrizione al test e il relativo calendario sono disponibili al seguente link.

Torna in cima